NAD+: Cos’e’, benefici e perché è importante

Forse ti sarà capitato di sentire parlare di NAD+ (nicotinamide adenina dinucleotide) in materia di invecchiamento e salute. Il nicotinammide adenina dinucleotide (NAD+) è una molecola presente in tutte le cellule umane che aiuta a far funzionare la “macchina cellulare”.

Infatti, questa molecola crea l’energia necessaria per tutte le principali funzioni del corpo a livello cellulare. Quindi, in sostanza, l’assenza di NAD+ nel corpo renderebbe inutili la maggior parte delle funzioni corporee.

Che cos’e’ il NAD+?

Il nicotinammide adenina dinucleotide (NAD+)opera un ruolo fondamentale nella regolazione di diverse reazioni biochimiche. Ad esempio, regola la riparazione del DNA, il metabolismo, i processi cellulari e l’invecchiamento.

La ricerca ha scoperto che quando i livelli di energia cellulare aumentano, aumentano anche i livelli di NAD+. Questa energia cellulare fornisce il carburante per la vita. Da energia al cervello e al cuore, protegge dai danni al DNA e può aumentare la longevità.

Studi recenti hanno dimostrato che questa molecola serve anche ad alimentare il metabolismo e a far funzionare i mitocondri (che possiamo definire come la centrale elettrica delle cellule), che convertono il cibo in energia utilizzata per sostenere tutte le funzioni del corpo. D’altra parte, una diminuzione dei livelli di NAD+ compromette la capacità dell’organismo di sintetizzare l’energia cellulare, importante per promuovere la protezione contro i danni al DNA.

Nell’organismo, questa molecola è prodotta da semplici aminoacidi, quali il triptofano, gli alimenti che contengono acido nicotinico (NA), nicotinammide mononucleotide (NMN), nicotinammide riboside (NR) e altri precursori del NAD+.

Perché invecchiamo?

La ricerca ha dimostrato che il calo dei livelli di NAD+ è il principale responsabile dell’invecchiamento. Quando si invecchia, la pelle subisce una drastica riduzione del NAD+ (quasi il 50%). Altri  studi hanno utilizzato la risonanza magnetica per determinare il declino del NAD+ legato all’età nel cervello umano.

Occhi invecchiati

La prima ricerca, condotta nel 2015, ha dimostrato che ha luogo un netto declino dei livelli intracellulari di NAD+ con l’invecchiamento. La seconda ricerca, condotta nel 2019, ha dimostrato che tra l’età adulta e la vecchiaia si verifica una riduzione del 10-25% dei livelli di NAD+ nel cervello umano.

“La perdita di NAD con l’avanzare dell’età e il conseguente declino dell’attività della sirtuina sono ritenuti il motivo principale per cui il nostro corpo sviluppa malattie in età avanzata e non in età giovanile”.  – David A. Sinclair, “Longevità. Perché invecchiamo e perché non dobbiamo farlo”

Perché i livelli di NAD+ diminuiscono con l’età?

Secondo studi condotti sia sugli animali che sull’uomo è chiaro che i livelli di NAD+ diminuiscono con l’avanzare dell’età , sia nel sangue che  in diversi tessuti. Ma perché il suo livello diminuisce?

Esistono diversi fattori che possono potenzialmente ridurne i livelli. Tra questi, lo stile di vita sedentario, lo stress, il consumo eccessivo di cibo, i danni al DNA e le malattie.

Benefici del NAD+

Con l’avanzare dell’età, tuttavia, la produzione di NAD+ rallenta, provocando stanchezza fisica e mentale. Inoltre, il coenzima NAD+ svolge un ruolo fondamentale nel sostenere il sistema immunitario, nel regolare il ciclo del sonno e nel riparare i danni al DNA. Quando il livello naturale di NAD+ diminuisce, diminuisce anche la longevità.

Livelli bassi di NAD+ aumentano anche il rischio di diverse malattie croniche e rendono più evidenti i segni dell’invecchiamento. Uno dei modi per integrare il NAD+ in calo è la terapia con NAD+: nello specifico, le iniezioni di NAD+ contribuiscono a garantire che venga assorbito dal flusso sanguigno, anziché essere scomposto nell’apparato digerente, fornendo così i massimi benefici all’organismo.

Ma quali sono i concreti benefici del NAD+?

Vediamone alcuni.

1. Recupero dalle dipendenze

Il recupero dalla dipendenza è un processo molto duro, sia fisicamente che psicologicamente , in parte perché è stato dimostrato che l’abuso di droghe e alcol riduce i livelli di NAD+.

Foto che rappresenta la realtà delle dipendenze

Quantità inadeguate di NAD+ rendono più difficile la conversione dell’energia ricavata dal cibo. Si è persino ipotizzato che le persone che producono naturalmente meno NAD+ possano avere maggiori probabilità di sviluppare disturbi da abuso di sostanze. Sebbene la terapia con NAD+ non sia assolutamente una cura per le dipendenze, può aiutare a risolvere una serie di processi coinvolti nel recupero da esse.

Può aiutare a eliminare i residui di droga dal sistema, a mitigare gli effetti dolorosi delle crisi di astinenza e a ridurre il desiderio di alcol e droghe. La terapia NAD+ può anche aiutare il corpo a produrre più energia in modo naturale, ma senza gli effetti collaterali negativi di sostanze come la caffeina o lo zucchero.

2. Migliora La funzione cognitiva

Con l’avanzare dell’età, le nostre funzioni cognitive diminuiscono. La perdita di memoria, la nebbia cerebrale e la difficoltà di concentrazione sono tutti sintomi della degenerazione cognitiva legata all’età.

Livelli insufficienti di NAD+ possono aggravare questi problemi, poiché il corpo si affida ai mitocondri e al NAD+ per convertire il glucosio in energia metabolica, fornendo così energia alle cellule cerebrali. Quando il NAD+ è insufficiente, il cervello non è in grado di convertire una quantità sufficiente di glucosio in energia, lasciando le cellule cerebrali a corto di energia cellulare.

Le iniezioni di NAD+ sono un modo per stimolare la plasticità neurale, ridurre la neuro-infiammazione e promuovere l’acutezza mentale. Molti consumatori riferiscono spesso di aver migliorato la chiarezza mentale, la memoria e la capacità di concentrazione.

3. Aiuta a tenere sotto controllo il peso

Il coenzima NAD+ è essenziale per i processi metabolici dell’organismo. Con l’avanzare dell’età, il metabolismo rallenta e ciò può causare un eccessivo aumento di peso.

Il NAD+ aiuta l’organismo a produrre adenosina trifosfato (ATP), una molecola portatrice di energia che converte l’energia chimica delle molecole alimentari in carburante per altre funzioni corporee.

Donna che si misura la circonferenza della pancia

Se utilizzata insieme a un regime di dieta ed esercizio fisico, la terapia con NAD+ può aiutare i pazienti a mantenere un peso sano stimolando la produzione di ATP. Più ATP produce il corpo, più il metabolismo funziona in modo efficiente.

4. Aumenta l’energia

L’ATP non solo converte le molecole di cibo in energia utilizzabile e fornisce il carburante alle altre cellule, ma aumenta anche i livelli di energia. Grazie al ruolo essenziale del NAD+ nella produzione di ATP, la terapia con NAD+ può aumentare i livelli di energia, ridurre la fatica e combattere la stanchezza.

Inoltre, le iniezioni di NAD+ sono un ottimo modo per ridurre gli effetti collaterali del jet lag dopo un lungo volo. Potrebbe quindi essere un’ottima aggiunta al vostro kit di viaggio questa estate.

5. Aiuta lo sviluppo ed il recupero muscolare

La terapia a base di NAD+ può contribuire ad aumentare i livelli di energia e a migliorare i tempi di reazione, essenziali per ottenere prestazioni atletiche di alto livello.

L’integrazione di NAD+ nell’ambito di una routine di benessere o di esercizio fisico può aiutare a sviluppare i muscoli durante l’allenamento e a favorire il recupero e la riparazione muscolare una volta che esso si è concluso.

6. Aiuta a gestire il dolore fisico

Uno degli usi più popolari della terapia con NAD+ è l’aiuto nella gestione del dolore.

È stato dimostrato che il NAD+ riduce l’infiammazione, che è una delle principali cause del dolore. Inoltre, la terapia NAD+ è una soluzione per la gestione del dolore che non crea dipendenza, il che la rende un’ottima opzione per coloro che vogliono evitare i pericoli degli oppioidi.

7. Migliora l’umore

È stato dimostrato che il NAD+ aumenta la serotonina, la sostanza chimica del benessere nel cervello. Un trattamento a base di NAD+ può migliorare la carenza di serotonina, influenzando positivamente gli effetti collaterali della depressione e dell’ansia.

Miti comuni sul NAD+

Diamo un’occhiata ai miti comuni che circondano il NAD+ e a qual’è, invece, la verità.

Il modo migliore per integrare il NAD+ e’ quello di aggiungere altro NAD+.

La verità: Il NAD+ come integratore è molto difficile da mantenere sotto forma di capsule. La molecola può degradarsi molto rapidamente se esposta alla luce del sole o al calore e si rompe se esposta all’acqua. Inoltre, il NAD+ è una molecola talmente grande che non può entrare nella cellula prima di essere scomposta.

Le vitamine B3 sono tutte ugualmente efficaci per aumentare i livelli di NAD+.

La verità: È stato stabilito che tre vitamine B3, la niacina, la nicotinammide e il nicotinammide riboside (NR), sono i più piccoli precursori del NAD+ che possono entrare nelle cellule intatte.

Insieme di foglie e integratori sparsi

Tuttavia, è noto che la niacina ha effetti collaterali (pelle arrossata, bruciore,       prurito) e che la nicotinamide inibisce le sirtuine, enzimi NAD-dipendenti importanti per la resilienza cellulare. La NR è considerata la via più rapida ed efficiente per produrre NAD+.

Tutti i precursori di NAD+ sono ugualmente efficaci.

La verità: Un precursore del NAD+ è una molecola fondamentale che alla fine diventa NAD+ attraverso una serie di conversioni chimiche. La niacina è un precursore comune, e sta crescendo la popolarità di un precursore chiamato NMN (nicotinamide mononucleotide).

È stato dimostrato che l’NR, un precursore del NAD+ e una forma di vitamina B3, aumenta in modo sicuro la produzione di NAD+ del 40-50% in due settimane con un’integrazione giornaliera, supportando il metabolismo energetico e la riparazione a livello cellulare.

Consigli per aumentare i livelli di NAD+ e aumentare la longevita’

Il modo più efficace per mantenere livelli adeguati di NAD+ è quello di apportare le necessarie modifiche allo stile di vita. Seguendo questi cambiamenti nella vita quotidiana è possibile rafforzare i livelli di NAD+ , mantenere alti i livelli di energia e avere un metabolismo sano.

1. Esercizio fisico

La ricerca ha dimostrato che l’attività fisica è il modo più efficace e semplice per aumentare i livelli di NAD+ e mantenere il benessere generale. Oltre a garantire un peso sano e a rendere più forti, l’esercizio fisico potenzia anche le proteine che ricostruiscono il DNA nel corpo umano.

Donna che fa attività fisica

L’esercizio quotidiano richiede una maggiore quantità di NAD+ per produrre energia e il corpo umano risponde sintetizzandolo. Ecco perché mantenersi attivi può contribuire a rallentare la progressione dell’invecchiamento.

2. Cambiamenti nella dieta

Gli alimenti naturali e biologici che contengono vitamina B, tra cui avocado, arachidi e pesce al vapore, dovrebbero far parte obbligatoriamente della vostra dieta quotidiana.

Anche l’assunzione di bevande e alimenti fermentati come il kombucha e i crauti può aumentare i livelli di NAD+. Inoltre, preferite i cereali integrali rispetto ai prodotti trasformati, come la farina bianca, il riso e il pane, perché sono ricchi di vitamine B.

3. Evitare l’eccessiva esposizione al sole

Se si trascorre più tempo al sole, è possibile che si esauriscano le scorte naturali di NAD+ nell’organismo. Questo perché la luce solare diretta sulla pelle costringe l’organismo a utilizzare una maggiore quantità di NAD+ per riparare i danni alle cellule causati dai raggi UV (ultravioletti) del sole.

Quindi, quando siete all’aperto, evitate l’eccessiva esposizione al sole e cercate di coprire la pelle esposta con indumenti leggeri e poco aderenti per evitare danni alla pelle.

4. Calore artificiale

Anche se l’esposizione prolungata al sole non è positiva per i livelli di NAD+ e per la salute generale, trascorrere più tempo a contatto con calore artificiale o naturale può aumentare questi livelli.

Fonti di calore come saune, piscine riscaldate e hot tubs, possono far pompare il cuore più velocemente. E richiedono più energia al corpo per mantenersi fresco. Questa situazione stimola la produzione di NAD+ per fornirgli l’energia necessaria.

5. Integratori

Integratore topico di NAD+

42,99
Amazon.it
as of 11 Giugno 2024 15:23

L’uso di integratori è il modo più rapido per produrre NAD+ nel corpo. Oltre alla produzione di NAD+, essi apportano anche benefici anti-invecchiamento al corpo umano.

Questi integratori contribuiscono all’energia cellulare e aiutano le cellule del corpo a ripararsi e rigenerarsi. L’assunzione di NMN e di NAD+ può favorire il metabolismo cellulare e alzare i livelli di insulina.

L’NMN agisce anche nella prevenzione di diverse condizioni metaboliche, tra cui l’obesità, il diabete e le malattie del fegato grasso.

Per concludere

Anche se l’essere umano non smetterà mai di cercarla, non esiste una pillola dell’eterna giovinezza.

Il NAD+ può dare una marcia in più nel prevenire l’invecchiamento, ma se non si seguono le basi di una dieta sana e dello stile di vita, integrarlo vi porterà solo fino ad un certo punto.

Il modo migliore per rallentare l’invecchiamento è fare qualcosa per migliorare se stessi, fisicamente e mentalmente, ogni giorno, partendo dall’introdurre nell’alimentazione  gli alimenti che portano maggiori benefici al nostro organismo.

NAD+ FAQs

Come è fatto il NAD+?

Il NAD+ è una coenzima composto da due nucleotidi uniti attraverso i loro gruppi fosfato. Un nucleotide contiene una base azotata chiamata adenina e l’altro contiene nicotinammide. La struttura complessa del NAD+ gli permette di partecipare a reazioni di trasferimento di elettroni, fondamentali per il metabolismo cellulare.

Qual è il ruolo del NAD+ nel processo di respirazione cellulare?

Nel processo di respirazione cellulare, il NAD+ gioca un ruolo cruciale come trasportatore di elettroni. Durante la glicolisi e il ciclo di Krebs, il NAD+ viene ridotto a NADH, raccogliendo elettroni dalle molecole di glucosio e altri metaboliti. Il NADH poi trasporta questi elettroni alla catena di trasporto degli elettroni nei mitocondri, dove gli elettroni passano attraverso una serie di reazioni redox, generando un gradiente di protoni che viene utilizzato per produrre ATP attraverso la fosforilazione ossidativa.

Dove si trova il NAD+?

Il NAD+ è presente in tutte le cellule viventi, essendo un coenzima essenziale per molte reazioni metaboliche. È abbondante nei mitocondri, dove svolge un ruolo chiave nella produzione di energia. Il NAD+ può anche essere trovato in alimenti ricchi di vitamina B3 (niacina), come carne, pesce, funghi, semi e cereali integrali, poiché questa vitamina è un precursore del NAD+.

Adrian
Adrian
Adrian e laureato in Scienze Motorie, è un esperto SEO con una forte passione per la nutrizione sportiva. Combina conoscenze scientifiche e esperienza pratica per offrire consigli affidabili su come i super alimenti possono migliorare performance sportiva e benessere quotidiano.