Migliori integratori multivitaminici

Gli integratori multi-vitaminici possono essere un grande aiuto in casi di affaticamento, mancanza di energie, difficoltà di concentrazione, difese immunitarie basse (e quindi maggiore vulnerabilità alle infezioni), disturbi digestivi e calo della memoria.

La carenza di vitamine è una condizione che, sebbene più rara rispetto al passato, continua a interessare con una certa incidenza sia gli adulti che i bambini.

Scopri quali sono i migliori integratori multivitaminici, con i consigli dei nutrizionisti.

1

Supradyn Ricarica multivitaminico completo

25,80
20,90
16 new from 14,61€
Amazon.it
as of 22 Maggio 2024 16:54
9.5
Il miglior integratore multivitaminico
Supradyn Ricarica del marchio Bayer, un integratore alimentare multivitaminico completo, contenente ben 13 vitamine, 9 sali minerali e il coenzima Q10.

Questo integratore multivitaminico in compresse masticatili rivestite, svolge una triplice azione, ovvero fornisce una ricarica immediata di energie, reintegra le carenze vitaminiche e contrasta l’affaticamento mentale.
PRO
  • Molto completo (13 vitamine, 9 sali minerali e il coenzima Q10)
  • Ottimo sia per la stanchezza fisica che per quella mentale
  • Ottimo prezzo
CONTRO
  • È solo per adulti

Formulato, quindi, sia per la stanchezza fisica che per quella mentale, Supradyn Ricarica apporta micronutrienti essenziali come le vitamine A, D, E, K e C, indispensabili sia per il normale funzionamento del sistema immunitario che per proteggere le cellule dallo stress ossidativo, oltre alle vitamine del gruppo B ad alto dosaggio, tra le quali bisogna segnalare la vitamina B12, necessaria per incrementare i livelli di energie, la vitamina B9 (acido folico) e la vitamina B6.

Questo mix vitaminico è poi ulteriormente arricchito da ben 9 sali minerali (calcio, magnesio, ferro, rame, manganese, selenio, molibdeno, iodio, zinco) necessari per supportare le funzioni cognitive e dal Q10, un coenzima naturalmente presente nel corpo, coinvolto nei processi di produzione di energia. 

Venduto in confezione da 60 compresse rivestite (l’assunzione consigliata è di una compressa al giorno) al prezzo di 13,95 Euro, Supradyn Ricarica è un integratore alimentare per adulti (18+) appositamente formulato per contrastare l’affaticamento fisico e mentale e per garantire l’apporto giornaliero di micronutrienti essenziali.

Benefici per la stanchezza fisica e mentale
  • Include vitamine B per un boost energetico rapido.
  • Contribuisce a diminuire la sensazione di stanchezza.
  • Aiuta a migliorare le funzioni mentali grazie a minerali come il ferro e lo zinco.
  • Supporta il sistema immunitario con vitamine A, D, e C, rinforza le difese immunitarie.
  • Ricco di nutrienti: offre 13 vitamine e 9 minerali essenziali.
20,90€
25,80€
16 new from 14,61€
as of 22 Maggio 2024 16:54
Amazon.it
2

Multivitaminico GloryFeel 

34,99
28,99
Amazon.it
as of 22 Maggio 2024 16:54
9.1
Vitamine e minerali dalla A alla Z
Tra i migliori integratori multivitaminici c’è anche questo integratore multivitaminico alimentare del marchio GloryFeel.

Realizzato in Germania nel rispetto di elevati standard qualitativi, questo integratore contiene uno straordinario mix di ingredienti come oligoelementi, vitamine e minerali, combinati tra loro per garantire il giusto apporto di nutrienti essenziali, così da fornire l’energia necessaria per affrontare le attività quotidiane.
PRO
  • Contiene tutte le vitamine e i minerali dalla A alla Z
  • Miscela con estratto di Biancospino e foglie d’ulivo
  • 450 compresse (pari a 15 mesi di trattamento)
CONTRO
  • È solo per adulti

Il multivitaminico GloryFeel, infatti, contiene tutte le vitamine e i minerali dalla A alla Z (come le vitamine A, vitamina B1, vitamina B2, vitamina B3, B5, B6, B7, B9, B12, C, D, E, calcio, zinco, selenio), indispensabili per garantire all’organismo l’apporto quotidiano di micronutrienti in una sola compressa. 

Il multivitaminico GloryFeel, privo di glutine, lattosio, soia e sterpato di magnesio e senza additivi artificiali, OGM, aromi, coloranti, stabilizzanti e conservanti, è clinicamente testato da laboratori indipendenti, a garanzia della sua elevata qualità, assicura un apporto completo di vitamine e sali minerali, così da sostenere le difese immunitarie e da favorire il benessere generale. 

La vitamina A aiuta a mantenere in salute la vista, la C (acido ascorbico) fortifica il sistema immunitario, la vitamina B2 contribuisce al normale metabolismo energetico, il selenio supporta la tiroide mente lo zinco protegge la pelle e il calcio fortifica le ossa. 

Adatto anche a vegani e vegetariani, il multivitaminico GloryFeel è venduto in confezioni da 450 compresse (pari a 15 mesi di trattamento); l’assunzione è di una compressa al giorno (le compresse sono facili da deglutire) mentre per preservare la qualità del prodotto è bene conservarlo in un luogo asciutto, fresco e lontano da fonti di calore

Benefici dell’integratore multivitaminico
  • Include vitamine del gruppo B per migliorare il metabolismo energetico.
  • Ricco di vitamina C e selenio per rafforzare le difese immunitarie.
  • Prodotto in Germania seguendo elevati standard, senza additivi artificiali.
  • Formulazione compatibile con diete vegane e vegetariane.
28,99€
34,99€
as of 22 Maggio 2024 16:54
Amazon.it
3

Multicentrum – formulato per ridurre la stanchezza

25,36
23 new from 24,66€
Spedizione gratuita
Amazon.it
as of 22 Maggio 2024 16:54
8.9
Integratore efficace
Si tratta di un integratore alimentare multivitaminico per adulti, appositamente formulato per ridurre la stanchezza, aumentare le difese immunitarie, salvaguardare la salute della pelle e proteggere il corpo dalla stress ossidativo. 

Multicentrum Adulti è, infatti, un integratore multivitaminico completo e bilanciato, capace di soddisfare il fabbisogno nutrizionale degli adulti grazie all’apporto di vitamine e sali minerali essenziali.
Benefici per la salute
  • Integratore multivitaminico completo e bilanciato
  • Contiene rame, manganese e iodio che supportano il normale metabolismo energetico
  • Prezzo conveniente
  • Senza glutine e senza zuccheri
Svantaggi dell’integratore
  • È solo per adulti

La vitamina C e le vitamine del gruppo B (tiamina, riboflavina, vitamina B6, B12, niacina, acido pantotenico) insieme al rame, al manganese e allo iodio supportano il normale metabolismo energetico (visto che aiutano a trasformare i grassi, le proteine e i carboidrati in energia), la vitamina C con il selenio e lo zinco rafforzano le difese immunitarie e proteggono le cellule dallo stress ossidativo, la vitamina A in combinazione con biotina e niacina mantengono in salute la pelle mentre la vitamina C è di supporto alla regolare formazione di collagene. 

Senza glutine e zuccheri, l’integratore Multicentrum Adulti è utile non soltanto in caso di ridotto apporto di nutrienti con la dieta ma è altresì di supporto quando vi è un aumento del fabbisogno fisiologico. 

Grazie a questo integratore di vitamine e minerali è quindi possibile mantenere in salute la pelle, proteggendola dall’azione nociva dei radicali liberi e dello stress ambientale (inquinamento, raggi UV) e favorendone (grazie al rame) la normale pigmentazione, fortificare il sistema immunitario e supportare il normale metabolismo energetico. 

Venduto in confezione da 90 compresse deglutibili (al prezzo di 18,52 Euro), Multicentrum Adulti va conservato in un luogo asciutto mentre l’assunzione consigliata è di una compressa al giorno da deglutire con acqua, preferibilmente lontano dai pasti. In caso di gravidanza o allattamento consultare il medico e seguire la sua prescrizione.

Appositamente formulato per ridurre la stanchezza
  • Aiuta a combattere la fatica grazie alle vitamine del gruppo B.
  • Fortifica le difese del corpo con vitamina C, selenio e zinco.
  • Include nutrienti come il rame e il manganese che aiutano a trasformare grassi, proteine e carboidrati in energia.
  • La vitamina C supporta la formazione normale di collagene.
  • Non contiene glutine né zuccheri, rendendolo adatto a chi segue diete specifiche.
25,36€
23 new from 24,66€
as of 22 Maggio 2024 16:54
Amazon.it

Migliori integratori multivitaminici: guida alla scelta

Attribuite prevalentemente a una dieta squilibrata e priva di tutti i nutrienti essenziali per l’ organismo, le carenze vitaminiche sono, soprattutto nei paesi industrializzati, anche la conseguenza di una serie di cambiamenti radicali dello stile di vita che, negli anni, ha portato a privilegiare alimenti trasformati e raffinati a discapito di cibi fondamentali come i legumi, la frutta, la verdura, i cereali integrali e la frutta secca

Oltre al sostanziale mutamento delle abitudini alimentari delle persone (nelle quali rientrano anche altre pratiche come l’eccessiva cottura dei cibi freschi e il maggior consumo di alcolici), le carenze vitaminiche sono spesso imputabili anche alla qualità del “cibo moderno” che, a causa di differenti pratiche agricole, di variazioni delle cultivar e di diverse tecniche di lavorazione e conservazione degli alimenti, risulta essere più povero di micronutrienti essenziali

Non vanno, infine, dimenticati i nuovi stili di alimentazione (come le diete vegane e vegetariane molto restrittive) che, eliminando determinati cibi, possono causare squilibri dannosi per la salute

Seguire un’alimentazione sana e bilanciata è, quindi, il primo passo per evitare o contrastare la mancanza di vitamine, sebbene la sola dieta può, in buona parte dei casi, non essere sufficiente rendendo così necessaria l’assunzione di integratori multivitaminici.

A seconda della tipologia (ovvero da quali sono le vitamine mancanti) e dalla gravità  (ipovitaminosi e avitaminosi) delle carenze, gli integratori multivitaminici offrono un valido supporto, poiché aiutano a integrare le vitamine, i sali minerali e gli altri nutrienti essenziali per il benessere e il corretto funzionamento dell’organismo. 

Ovviamente per scegliere il giusto integratore multivitaminico è fondamentale capire di che tipo di carenza si soffre (e determinarne la gravità), ovvero prestare attenzione a una serie di sintomi che sono, appunto, la spia di un deficit vitaminico.

Carenze di vitamine: tipologie, cause e sintomi

Le carenze di vitamine possono essere definite come degli stati di malnutrizione, contraddistinti, appunto, dalla insufficienza o dalla mancanza di vitamine, delle sostanze indispensabili per l’ organismo il cui insufficiente o mancato apporto può avere ripercussioni negative. 

Tale scarsità o mancanza può essere determinata da una serie di fattori diversi, come un’alimentazione squilibrata (deficit dell’apporto vitaminico), cattive abitudini e mancato assorbimento intestinale, così come può verificarsi in presenza di malattie e affezioni, come alcolismo, patologie gastrointestinali, disturbi del comportamento alimentare o in caso di assunzione di farmaci (diuretici, antibiotici, lassativi etc) che causano una mancanza di vitamine e minerali

Prima di capire cosa sono le carenze vitaminiche è importante comprendere perché le vitamine sono così vitali per il benessere del corpo. 

Come prima cosa, è bene chiarire che le vitamine sono dei micronutrienti presenti per la maggior parte soltanto in natura (solo alcune come la vitamina D, ad esempio, vengono sintetizzate dall’ organismo), il che significa che il corpo non è in grado di produrle e devono, di conseguenza, essere assunte giornalmente con il cibo e nelle dosi corrette

Visto che nessun alimento contiene tutte le vitamine, è fondamentale seguire un regime alimentare variegato e bilanciato, preferendo cibi, come quelli di origine vegetale, che forniscono un maggior apporto vitaminico

Le vitamine, infatti, sono prioritarie in quanto coinvolte in una serie di reazioni del corpo; sono, ad esempio, indispensabili per i processi metabolici, forniscono energia, promuovono il rinnovamento cellulare, proteggono pelle, capelli e unghie e prevengono l’insorgenza di determinate disfunzioni

E’ possibile distingue due tipologie di vitamine; le vitamine idrosolubili (gruppo B, C, H) si sciolgono in acqua, il che significa che un loro eccesso non causa effetti collaterali, visto che non si accumulano nel corpo ma vengono espulse con i liquidi (sudore, urina, feci), e le vitamine liposolubili (A, E, D, F, K, Q) le quali, invece, essendo simili ai grassi, non si sciolgono in acqua e, se in eccesso, tendono ad accumularsi nel tessuto adiposo, nel fegato e nella pelle

Le vitamine idrosolubili (vitamina B1, B2, B3, B5, B6, B8, B9 o acido folico, B12, C) devono essere assunte con regolarità (visto che in questo caso non è possibile farne scorta) e si trovano per la maggior parte in alimenti come la carne, i latticini e derivati e gli insaccati, mentre quelle liposolubili (A, D, E, F, K, Q), contenute soprattutto nella frutta e nelle verdura, possono accumularsi nel corpo che le rilascia quando ne ha bisogno, il che significa che non è necessario assumerle regolarmente. 

Come detto, una nutrizione sana, variegata ed equilibrata assicura al corpo la quantità ottimale di vitamine; a riprova dell’importanza dell’alimentazione c’è il fatto che molte malattie da ipovitaminosi, come la pellagra (mancanza di vitamina B12), lo scorbuto (mancanza di vitamina C) e il rachitismo (mancanza di vitamina D) sono praticamente scomparse nelle società industrializzate. 

Nonostante ciò, le carenze vitaminiche sono ancora oggi molto diffuse e se non adeguatamente trattate possono portare nel lungo periodo all’insorgenza di malattie metaboliche e cardiovascolari

Riconoscere una mancanza di vitamine può non essere semplice, così come non sono di facile individuazione sia la gravità (ipovitaminosi e avitaminosi) che il “tipo” di carenza (monovitaminica o multivitaminica). 

In linea di massima, ci sono dei sintomi generici che permettono di capire se si soffre di carenze vitaminiche, ovvero sensazione prolungata di spossatezza sia fisica che mentale (con conseguente mancanza di energie e difficoltà a concentrarsi), calo delle difese immunitarie, pelle secca, capelli e unghie fragili, anemia, crampi muscolari e predisposizione a afte, gengive irritate, labbra screpolate

A questi, si aggiungono altri sintomi abbastanza chiari come irritabilità, depressione, formicolii alle estremità del corpo, scarsa guarigione delle ferite, comparsa di macchie sulla pelle, perdita di capelli e facile formazione di lividi.

Si tratta, ovviamente, di manifestazioni generiche che possono variare in base al tipo di mancanza di cui si soffre; da questo punto di vista, ad esempio, un deficit di vitamina A si manifesta con secchezza di pelle e capelli, scarsa visione notturna e raffreddori recidivi, una mancanza di vitamina B9 (acido folico) causa anemia, una insufficienza di vitamina D provoca fragilità delle ossa mentre un deficit di vitamina C comporta fragilità capillare, sanguinamento delle gengive e comparsa di raffreddori frequenti.

Per quanto concerne, invece, le cause, le carenze vitaminiche possono dipendere da una serie di fattori differenti ma sono spesso la conseguenza di una alimentazione squilibrata e non variegata, di periodi di forte stress mentale e affaticamento fisico, di esercizi fisici troppo intensi, di condizioni climatiche estreme (e di cambi di stagione) così come di malattie come l’alcolismo, la depressione e i disturbi intestinali (colon irritabile, morbo di Crohn, diarrea) senza dimenticare che anche alcuni farmaci (come gli antidepressivi, i diuretici e gli antibiotici) possono provocare una mancanza vitaminica.

Integratori multivitaminici: cosa sono e composizione

I multivitaminici sono integratori alimentari a base di diversi tipi di vitamine, considerate fondamentali per la salute e il corretto funzionamento dell’organismo.

Questi prodotti, quindi, sono miscele di vitamine contenute in percentuali tali da soddisfare il fabbisogno nutrizionale giornaliero, si assumono per via orale e sono formulate in formati come capsule, compresse, fiale e polveri. 

La composizione degli integratori multivitaminici può essere diversa da prodotto a prodotto (così da soddisfare esigenze diverse) ma, in generale, le vitamine maggiormente presenti sono la A, le vitamine del gruppo B, la C, la vitamina D, la E e la K, alle quali si aggiungono altri nutrienti fondamentali, in particolare i minerali (come calcio, ferro, magnesio). 

La vitamina A è indispensabile per la vista ed è un buon antiossidante, le vitamine B sono coinvolte in molti processi cellulari e metabolici (come il metabolismo dei glucidi, la riproduzione dei globuli rossi e bianchi, il corretto funzionamento del sistema nervoso), la C, oltre a svolgere un’azione antiossidante, potenzia le difese immunitarie, favorisce l’assorbimento del ferro e l’utilizzo del selenio, svolgendo un ruolo importante anche nella biosintesi del collagene e nell’attivazione dell’acido folico.

Allo stesso modo la D3 risulta indispensabile per la salute delle ossa, la vitamina E protegge i tessuti dall’azione dei radicali liberi mentre la vitamina K, oltre che per la sua funzione antiossidante, è fondamentale anche per la coagulazione.

Tra i sali minerali, quelli maggiormente presenti negli integratori multivitaminici sono il calcio, importante per il benessere di ossa e denti, il ferro, coinvolto sia nella sintesi dell’emoglobina che nel trasporto dell’ossigeno nel sangue, il magnesio, utile alla funzione muscolare e al metabolismo energetico, e il cromo, dalle proprietà ipoglicemizzanti. 

Oltre a questi, un buon integratore multivitaminico può contenere anche iodio, utile alla tiroide, manganese, sostanza di supporto al sistema immunitario e alla tiroide, il rame, capace di favorire l’assorbimento del ferro, il selenio, coinvolto nel metabolismo degli ormoni tiroidei, lo zinco, di supporto alle funzioni cognitive, e il silicio che, oltre a essere parte della formazione di alcuni costituenti del collagene, svolge anche un ruolo nel metabolismo degli osteoblasti e dei mitocondri. 

Alle vitamine e minerali, possono poi aggiungersi altri tipi di sostanze, in particolare estratti vegetali come quelli di tè verde, mirtillo rosso e curcuma, dalle proprietà antiossidanti, o di ginseng, dalle proprietà adattogene. 

Gli integratori multivitaminici, che non devono essere considerati come prodotti sostitutivi di buone abitudini alimentari e di un corretto stile di vita, sono, quindi, prodotti specifici che integrano la dieta con vitamine e minerali e altri nutrienti indispensabili per la salute del corpo. 

Tutti gli integratori multivitaminici alimentari hanno dunque come scopo quello di favorire il benessere fisico e mentale, andando sia a prevenire che a curare carenze dovute a una molteplicità di fattori, come cattiva alimentazione, disfunzioni specifiche e particolari fasi di vita, come la gravidanza e la terza età.

La funzione principale degli integratori multivitaminici è pertanto quella di sostenere il corpo, offrendo un adeguato supporto per diverse funzionalità sia fisiche che psichiche, senza dimenticare di aiutare l’organismo sia nella sintesi che nell’assorbimento dei nutrienti, con benefici che, in buona parte dei casi, si evidenziano a livello cellulare, di benessere dei tessuti e di funzionamento degli organi. 

In estrema sintesi, un integratore multivitaminico è un sostegno naturale, utile a garantire gli ottimali livelli di vitamine e sali minerali e la cui composizione può variare non solo in base al genere e all’età ma anche alle fasi di vita e alle specifiche esigenze delle persone.

Quando usare multivitaminici

Gli integratori multivitaminici offrono un aiuto importante, apportando la corretta dose di vitamine e minerali (e altri nutrienti) e, quindi, supportando l’organismo nelle sue funzioni quotidiane. 

Le carenze di vitaminiche sono accompagnate da una serie di sintomi abbastanza caratteristici, in alcuni casi associati a manifestazioni ancora più chiare, se si soffre di specifiche mancanza come il deficit di vitamina A, C e D. 

Per capire se è necessario iniziare ad assumere un integratore multivitaminico è quindi importante ascoltare i segnali del corpo e capire se ci sono delle abitudini alimentari o corpontamentali da correggere. 

Fondamentale, quindi, è analizzare il proprio stato di salute generale, prestando attenzione a tutte quelle manifestazioni che possono essere la spia di una mancanza vitaminica; oltre a ciò è utile rivedere non solo la propria dieta, e apportare i giusti accorgimenti, ma anche valutare con cura il proprio stile di vita, eliminando abitudini dannose (come il fumo o l’abuso di alcool) e praticando attività fisica regolarmente. 

Una volta capito di che tipo di carenza vitaminica si soffre (e qual è il suo grado di gravità) si può iniziare ad assumere un integratore multivitaminico (venduto in diversi formati sia in farmacia che in parafarmacia), preferendo, in linea di massima, un prodotto a più basso dosaggio ma a più ampio spettro, così da garantirsi un apporto completo di tutti i micronutrienti.
L’assunzione di un integratore alimentare multivitaminico, se scelto con criterio e utilizzato non per gestire un sintomo ma bensì per integrare la propria dieta, deve essere continuativa nel tempo, così da produrre effetti preventivi e di protezione, e sempre monitorata, in caso di determinate patologie, dal proprio medico curante. 

Per quanto riguarda, invece, le modalità di assunzione, gli integratori multivitaminici andrebbero presi al mattino, preferibilmente durante i pasti o immediatamente dopo, mentre sarebbero da evitare la sera, per via del loro effetto energizzante. 

Integratore multivitaminico: cosa deve avere e a cosa fa bene

La composizione di un integratore multivitaminico può essere diversa da prodotto a prodotto (questo per far fronte a differenti esigenze) ma, in linea di massima, vi sono delle vitamine sempre presenti in ogni formulazione. 

Tra le vitamine che non possono mai mancare in un buon integratore multivitaminico ci sono, innanzitutto, quelle B (B1, B2, B3 o PP, vitamina B5, B6, B8 o H, B9 o acido folico e B12), essenziali per l’organismo in quanto svolgono la funzione di coenzimi in diversi processi cellulari e metabolici come, ad esempio, il metabolismo degli amminoacidi e dei glucidi, la riproduzione dei globuli rossi e bianchi e la sintesi degli ormoni steroidi e del colesterolo.

Fondamentali sono, poi, anche la vitamina A, che ha non solo un buon effetto antiossidante ma contribuisce anche alla salute della vista e alla fertilità negli adulti, la C, anch’essa dall’azione antiossidante e utile per supportare diversi processi come la sintesi dei neurotrasmettitori, la biosintesi degli acidi biliari e del collagene, l’assorbimento del ferro e l’attivazione dell’acido folico, e la vitamina D3 (calciferolo), importantissima per la salute delle ossa, poiché coinvolta nell’assorbimento e nella deposizione del calcio.

Indispensabili nella composizione di un buon multivitaminico sono anche la vitamina E (o tocoferolo), dalle potenti proprietà antiossidanti e quindi capace di proteggere i tessuti dall’attacco dei radicali liberi, e la vitamina K, utile alla salute di ossa e denti e di supporto al processo di coagulazione, oltre a un’ampia gamma di sali minerali, soprattutto calcio, ferro, cromo, selenio, zinco, silicio, iodio, magnesio e manganesio, e di estratti naturali, in particolare quelli di tè verde, curcuma, mirtillo rosso e ginseng. 

Tutti gli “ingredienti” presenti nel multivitaminico assolvono a una specifica funzione; la vitamina A protegge la vista e mantiene sana ed elastica la pelle, la vitamina C rafforza le difese immunitarie, contrasta l’invecchiamento cellulare e stimola la produzione di collagene, la vitamina D è fondamentale per le ossa e i denti, la vitamina E, combatte i radicali liberi e quindi l’invecchiamento, la vitamina K è fondamentale per la coagulazione sanguina mentre le vitamine del gruppo B sono utili a contrastare l’astenia e la stanchezza mentale, a rinforzare pelle, capelli e unghie, a salvaguardare la salute del sistema nervoso e ad aumentare l’appetito. 

Al di là della loro specifica composizione, gli integratori multivitaminici hanno lo scopo di integrare la dieta con le vitamine essenziali e altri nutrienti (in particolare sali minerali) e la loro corretta assunzione riesce ad apportare una serie di benefici sia a livello fisico che mentale 

In generale, un buon integratore multivitaminico è in grado di aumentare i livelli di energia, e quindi di contrastare l’affaticamento, allevia lo stress e supporta le funzioni cerebrali, migliora la memoria, fortifica le difese immunitarie e aiuta l’organismo in una serie di funzioni vitali, svolgendo anche un’azione preventiva relativamente a patologie tumorali e cardiovascolari. 

Come capire se un multivitaminico è buono

Il modo migliore per scegliere un buon integratore multivitaminico è certamente quello di affidarsi al consulto del proprio medico curante o di un farmacista specializzato in integrazione alimentare. 

Se ciò non è possibile, si possono seguire alcuni accorgimenti, così da trovare il prodotto più adatto alle proprie necessità.
Innanzitutto, è fondamentale conoscere la propria insufficienza vitaminica e il suo grado di gravità, così da scegliere un integratore con una corretta formulazione; in linea di massima, sono sempre da preferire i prodotti a più basso dosaggio ma con uno spettro molto più ampio di vitamine, così da garantirsi un apporto completo di tutti i micro-nutrienti indispensabili. 

Oltre a preferire un integratore che contenga tutte le vitamine fondamentali, è bene anche verificare la presenza di altre sostanze importanti, come i sali minerali, i fitonutrienti e gli estratti vegetali, e accertarsi che questi siano presenti nelle dose corrette.

Una buona indicazione per scegliere un multivitaminico efficace e di valore è data anche dalla quantità del principio attivo contenuto, che non deve mai essere inferiore al fabbisogno giornaliero necessario (Recommended Daily Allowance, RDA), dalla semplicità di assorbimento (un integratore di qualità infatti contiene la forma più biodisponibile delle sostanze nutritive) che influenza l’assimilazione dei nutrienti nelle giuste concentrazioni, e dal corretto bilanciamento delle singole componenti.

 Molto importante, poi, è preferire prodotti di qualità e non lasciarsi ingannare dal prezzo, visto che un prezzo di vendita eccessivamente basso è spesso il segnale di una bassa titolazione o di una qualità scadente delle materie prime impiegate.  

Quale vitamina è la più indicata se si è sempre stanchi e senza forze

Sentirsi sempre affaticati, anche dopo una notte di sonno, avere difficoltà a concentrarsi, avvertire dolori muscolari diffusi o formicolio alle mani e ai piedi, essere di cattivo umore e facilmente irritabili sono tra i sintomi più diffusi di una mancanza di specifiche vitamine. 

La spossatezza e la mancanza di forze, se non determinate dalla presenza di altre patologie, sono dovute alla carenza di determinate vitamine e di sali minerali fondamentali per il benessere dell’organismo.
Pertanto, quando si avverte una sensazione di affaticamento fisico e mentale prolungato, è bene porvi rimedio associando a sane abitudini alimentari e a un più equilibrato stile di vita, anche l’assunzione di integratori che abbiano un adeguato apporto di determinate vitamine. 

Si tratta, nel dettaglio, delle vitamine del gruppo B (in particolare la B1, la B6, la B9, la B12), indispensabili non solo alle funzioni cognitive, e quindi utili a contrastare l’irritabilità, ma anche alla trasformazione del cibo in energia, fondamentale per ridurre l’affaticamento fisico. 

Oltre a queste è importante assumere nelle dosi corrette anche la vitamina C, che è non solo un potente antiossidante ma anche un micro-nutriente in grado di rafforzare le difese immunitarie e di favorire l’assorbimento del ferro (a sua volta indispensabile per combattere la debolezza), la vitamina D, imprescindibile per mantenere in salute le ossa e per fortificare le difese immunitarie, e la vitamina E, dalla potente azione antiossidante.

Oltre a questo mix di vitamine, un fondamentale sostegno al contrasto dell’affaticamento fisico e mentale può venire anche dai sali minerali.

Nello specifico si rivelano particolarmente efficaci il magnesio, che contrasta stanchezza e stress, rinforza il sistema nervoso e quello muscolare, favorisce il corretto funzionamento dell’apparato digerente ed è parte del “meccanismo” necessario alla produzione di energia, il potassio, che aiuta a mantenere i giusti livelli di pressione arteriosa, è fondamentale per la contrazione muscolare (compresa quella del cuore), è coinvolto nella trasmissione degli impulsi nervosi ed è di primaria importanza per la conversione del glucosio in glicogeno (se si riducono i depositi di glicogeno compare affaticamento e debolezza muscolare), il ferro, un minerale necessario per la produzione di emoglobina, la cui carenza può causare anemia e quindi stanchezza, e il calcio, prioritario per ossa e denti.

Altri ingredienti utili a contrastare l’affaticamento sono il coenzima Q10, indispensabile per la produzione di energia e per proteggere le cellule dallo stress ossidativo, la creatina, che apporta immediate energie al corpo, la melatonina che, riequilibrando il ritmo sonno-veglia, contribuisce alla diminuzione della stanchezza, e la tirosina, amminoacido non essenziale che svolge un’azione di supporto per il sistema nervoso.

Conclusione

Gli integratori multivitaminici (disponibili in farmacia e parafarmacia) sono un grande sostegno in caso di carenze vitaminiche e in commercio è oggi possibile trovare un’ampia gamma di prodotti, diversi per formulazione (ovvero per tipologia e presenza degli ingredienti), formati (compresse, capsule, tavolette masticatili, fiale, gocce) e prezzo

Messi a confronto tra i migliori integratori multivitaminici, meritano un posto di primo piano:

  1. Supradyn Ricarica
  2. Multivitaminico GloryFeel
  3. Multicentrum Adulti

Siamo certi che questa guida vi aiuterà a fare una scelta di acquisto più consapevole ed informata.

Domande frequenti sugli integratori multivitaminici

Qual è il miglior integratore multivitaminico?

Non esiste un “miglior” integratore universale; la scelta dipende da esigenze personali e condizioni di salute. Supradyn Ricarica, GloryFeel e Multicentrum sono esempi di prodotti ben recensiti.

Quando è utile prendere un multivitaminico?

È utile quando la dieta non copre il fabbisogno nutrizionale, durante periodi di stress, malattia, o per chi segue diete restrittive come vegani e vegetariani.

Come capire se è un buon multivitaminico?

Un buon multivitaminico dovrebbe avere una composizione completa di vitamine e minerali essenziali, essere prodotto secondo alti standard qualitativi, e contenere dosaggi appropriati senza additivi inutili.

Quanti giorni si possono prendere integratori multivitaminici?

Gli integratori multivitaminici sono generalmente sicuri per l’uso quotidiano a lungo termine se seguite le indicazioni su dosaggio e durata fornite dal produttore o dal medico.

Adrian
Adrian
Adrian e laureato in Scienze Motorie, è un esperto SEO con una forte passione per la nutrizione sportiva. Combina conoscenze scientifiche e esperienza pratica per offrire consigli affidabili su come i super alimenti possono migliorare performance sportiva e benessere quotidiano.