Cerca
  • Sara Borghi

🍒 5 BENEFICI DELLE CILIEGIE PER LA SALUTE

Aggiornamento: 14 giu


5 benefici delle ciliegie per la salute

Indice

 

Introduzione


Giugno è....tempo di ciliegie!


Che tu li prediliga dolci o più aspri, questi superfood dal colore rosso intenso sono molto salutari.


Le ciliegie sono povere di calorie e ricche di fibre, vitamine, minerali, sostanze nutritive e altri ingredienti che fanno bene, come le vitamine C, A e K.


Ogni frutto a gambo lungo fornisce anche potassio, magnesio e calcio.

Inoltre, apportano antiossidanti, come il betacarotene, e il nutriente essenziale colina.


Le 4 tipologie di ciliegie più rinomate in Italia


La ciliegia dell’Etna


Disponibili in due varietà, Mastrantonio e Donnantonio, le ciliegie dolci dell'Etna sono coltivate nella provincia siciliana di Catania.


I bellissimi ciliegi della Sicilia si estendono dal Mar Ionio alle pendici dell'Etna e si trovano anche ad altitudini di 1600 metri sul livello del mare, dove prosperano nel terreno vulcanico ricco di minerali.


I frutti a forma di cuore della ciliegia dell'Etna sono di colore rosso vivo e di dimensioni piuttosto grandi.


A maturazione avvenuta, le ciliegie dell'Etna sono sode, particolarmente succose e dolci e resistenti alle screpolature.


Dal sapore equilibrato, hanno un contenuto zuccherino medio-alto e un basso livello di acidità.


La ciliegia di Vignola


Dal nome della città di Vignola, la cui economia si basa principalmente sull'agricoltura, in particolare sulla frutticoltura, la Ciliegia di Vignola si riferisce ai frutti freschi delle seguenti cultivar di ciliegio:

  • Bigarreau Moreau

  • Mora di Vignola (maturazione precoce)

  • Durone dell'Anella

  • Anellone

  • Giorgia

  • Durone Nero I

  • Samba

  • Van (media stagione)

  • Durone II

  • Durone della Marca

  • Lapins

  • Ferrovia

Le deliziose ciliegie di Vignola sono tradizionalmente coltivate nelle province di Modena e Bologna, a un'altitudine che va dai 30 ai 1000 metri, dove prosperano grazie alle favorevoli condizioni climatiche della zona.


Rispetto ad altre varietà, queste ciliegie sono di dimensioni molto più grandi e quindi particolarmente pregiate e ricercate.


La ciliegia di Marostica


Presenti quasi esclusivamente in zone collinari con terreni fertili e ricchi di potassio, le ciliegie di Marostica sono coltivate in Veneto, nella provincia di Vicenza.


La succosa Ciliegia di Marostica è ricca di vitamine, polifenoli e zuccheri ed è quindi molto apprezzata dal punto di vista nutrizionale.


A seconda della varietà, il colore delle ciliegie di Marostica varia dal rosso fuoco al cremisi.


Anche se sono ottime mangiate fresche, le ciliegie di Marostica sono spesso utilizzate per la preparazione di varie marmellate, liquori e dolci come la crema bavarese.


Amarena


L'amarena è un tipo unico di ciliegia originaria di Bologna, in Italia.


È stata sviluppata da Gennaro Fabbri.


Le amarene hanno un colore scuro, quasi nero, mentre la polpa è tenera e soda. Il sapore è descritto come aspro, acido e dolce.


Queste ciliegie sono utilizzate in molti modi:

  • come guarnizione per il gelato

  • nelle macedonie

  • nei cocktail

  • nelle torte

  • nelle crostate

  • nei dolci e

  • nelle bevande ghiacciate.

L'amarena viene anche spesso trasformata in uno sciroppo di ciliegie agrodolci.


La stagione delle ciliegie è breve e generalmente va da fine maggio a fine giugno.


Quindi è meglio approfittarne ora che sono di stagione e al massimo della loro freschezza e del loro sapore.

Vuoi godere dei benefici delle ciliegie tutto l'anno?


Puoi fare scorta durante l'estate quando sono disponibili per poi congelarle, inscatolarle o disidratarle, per gustarle in autunno, inverno e primavera.


Io e Francesco inoltre ti consigliamo anche i seguenti prodotti, tutti eccezionali, che puoi acquistare su Amazon:

  1. Ciliegie secche BIO snocciolate di Biojoy

  2. Amarene naturali crude, senza nocciolo, essiccate al sole di Platlife

  3. Composta di ciliegie biologica di Cibocrudo

Ma vediamo ora quali sono i 5 principali benefici delle ciliegie per la tua salute!


5 benefici delle ciliegie per la salute

5 benefici delle ciliegie per la salute

Elevato contenuto di antiossidanti


La ricerca ha dimostrato che le antocianine presenti nelle ciliegie possono avere la capacità di "spegnere" gli enzimi che causano l'infiammazione dei tessuti allo stesso modo dell'ibuprofene, il che significa che in alcuni casi possono ridurre il bisogno di farmaci antinfiammatori.


Ricche di sostanze fitochimiche


Le ciliegie contengono acido ellagico, una sostanza fitochimica naturale che la ricerca ha dimostrato avere proprietà antiossidanti e antitumorali.


Gli studi hanno dimostrato l'attività anticancro sulle cellule tumorali di seno, esofago, pelle, colon, prostata e pancreas.


L'acido ellagico si lega alle molecole cancerogene, rendendole inattive.


Buona fonte di melatonina


Gli studi dimostrano che la melatonina è un altro antiossidante presente in abbondanza nelle ciliegie, noto per favorire un sonno più riposante in quanto aiuta a controllare l'orologio interno del corpo (ritmi circadiani) e a regolare i modelli di sonno.


È logico che una manciata di ciliegie fresche prima di andare a letto sia uno spuntino delizioso e benefico.


La melatonina può anche calmare l'irritabilità e il mal di testa, il che è un altro motivo per godersele.


Buona fonte di vitamine, minerali e fibre alimentari


Le ciliegie dolci non hanno solo un ottimo sapore, ma sono anche una buona fonte di vitamina C, potassio, ferro, rame, zinco e manganese.


E poiché la maggior parte delle persone è carente di fibre, sono un ottimo modo per contribuire ad assumere i 25-35 grammi di fibre alimentari raccomandati ogni giorno per una buona salute dell'apparato digerente.


Riduzione delle probabilita' di attacchi di gotta


La gotta è una forma dolorosa di artrite associata a livelli elevati di acido urico nel sangue e, purtroppo, è fin troppo comune: si stima in Italia ne soffra circa l' 1-2% della popolazione.


I ricercatori dell'Università della California Davis hanno documentato in questo studio che il consumo di ciliegie dolci riduce i livelli ematici di acido urico nelle donne, mentre questo studio condotto dalla Boston University School of Medicine ha dimostrato che il consumo di ciliegie in concomitanza con l'assunzione di farmaci prescritti riduce del 35-75% la possibilità di un attacco di gotta.


Le ciliegie sono perfette anche per uno spuntino estivo...


Le ciliegie sono lo spuntino ideale per la stagione estiva: forniscono la dose perfetta di dolcezza senza eccesso di zuccheri.


Inoltre, hanno un indice glicemico più basso rispetto a molti altri frutti e, essendo anche una buona fonte di fibre, rilasciano i loro zuccheri naturali nel flusso sanguigno più lentamente, aiutandoti a sentirti sazio/a più a lungo e a darti un'energia più sostenuta per qualsiasi avventura ti attenda. :)


Il loro sapore dolce, simile a quello di una caramella, piacerà sicuramente a tutti.


Sono un'ottima alternativa a snack e merendine zuccherate e sono facili da portare in viaggio.


FAQs


Quante ciliegie si possono mangiare in un giorno?


Si dice che mangiare ciliegie sia buono per la salute, ma quante ciliegie si possono mangiare in un giorno?


La risposta è: dipende!


Se stai cercando di seguire una dieta, allora dovresti limitare il numero di ciliegie che mangi in un giorno.


D'altra parte, se stai cercando di aumentare il tuo intake di frutta e verdura quotidiano, allora mangiare ciliegie in abbondanza può essere una buona idea. In generale, si consiglia di mangiare circa 2-3 porzioni di frutta al giorno, quindi se le ciliegie fanno parte della tua dieta, assicurati di non superare questa quantità.


Quando mangiare le ciliegie?


Gli studi dimostrano che le ciliegie sono uno dei pochi alimenti che costituiscono una fonte naturale di melatonina, la sostanza chimica che controlla l'orologio interno del corpo e regola il sonno.


Pur essendo deliziose in qualsiasi momento della giornata, le ricerche indicano che si dovrebbero mangiare le ciliegie - o bere del succo di ciliegia - circa un'ora prima di andare a letto per dormire bene.


Quante calorie ci sono in 100 grammi di ciliegie?


Ci sono circa 38 calorie in 100 grammi di ciliegie. Quindi, se stai cercando di perdere peso o di mantenere una dieta sana, le ciliegie sono un'ottima aggiunta.


Inoltre, sono uno spuntino delizioso e saziante che può aiutarti a mantenere il tuo metabolismo attivo.


Mangiare ciliegie regolarmente può anche aiutarti a ridurre il rischio di alcune malattie, come il cancro e le malattie cardiovascolari.


Quindi, se stai cercando di mangiare sano, ciliegie dovrebbero essere parte della tua dieta.


Quanto fanno ingrassare le ciliegie?


Secondo la saggezza popolare, le ciliegie fanno ingrassare.


Ma è veramente così? Facciamo un po' di chiarezza su questo frutto e scopriamo insieme se è vero che le ciliegie fanno ingrassare o se è un mito da sfatare.


Le ciliegie sono un frutto dolce e succoso che è particolarmente apprezzato in estate.


Sono ricche di vitamina C e contengono anche antiossidanti, che aiutano a combattere i radicali liberi e a proteggere la pelle dai danni del sole. Inoltre, le ciliegie sono composte per circa il 90% di acqua, il che significa che sono un ottimo snack per chi cerca di mantenersi idratato.


Ma veniamo al punto: quanto fanno ingrassare le ciliegie? In realtà, questo frutto è piuttosto basso in calorie: una tazza ne contiene circa 90.


Quindi, è improbabile che mangiare una manciata di ciliegie ti farà ingrassare. Tuttavia, se stai cercando di dimagrire, è importante notare che le ciliegie sono ricche di zucchero.


Quindi, se ne mangi troppe, potresti finire per aumentare di peso.


Inoltre, le ciliegie sono molto succose, il che significa che possono facilmente darti una sensazione di gonfiore.


In conclusione, le ciliegie non fanno necessariamente ingrassare, ma è importante mangiarle con moderazione se vuoi perdere peso.


Quante calorie in 200 grammi di ciliegie?


200 grammi di ciliegie contengono circa 126 calorie.


Quali sono le migliori ciliegie?


L'Italia è ricca di molte varietà di ciliegie, alcune delle quali caratterizzate dalle sigle DOP o IGP che ne testimoniano l’altissima qualità.


Ecco la lista di quelle che riteniamo essere le migliori ciliegie coltivate sul nostro territorio:

  1. Ciliegia dell’Etna DOP

  2. Ciliegia di Vignola IGP

  3. Ciliegia di Marostica IGP

  4. Durone nero dell’Anella

  5. Durona Del Monte

  6. Ciliegia di Lari

  7. Moretta (protetta dal Presidio Slow Food e anche chiamata ciliegia mora, mora di Vignola, ciliegia nera o semplicemente “ciliegia”, per distinguerla da varietaÌ a polpa soda diffuse sul territorio, denominate genericamente “duroni”)

  8. Amarena

  9. Ferrovia

  10. Durone nero di Vignola

  11. Ciliegia Malizia

Cosa succede se si mangiano troppe ciliegie?


Le ciliegie sono un frutto dolce e succoso che può essere assaporato da solo o in molti modi diversi.


Detto ciò, come tutti gli alimenti, c'è un limite a quante ciliegie si dovrebbero mangiare in un giorno.


Mangiare troppe ciliegie può causare problemi di stomaco e diarrea.


Si può anche avere un'allergia alla ciliegia se si è intolleranti al polline.


Se noti dei sintomi particolari, è importante consultare il tuo medico o nutrizionista.


In generale, però, mangiare ciliegie è un'ottima abitudine per la tua salute e puoi gustare tutto il loro sapore incantevole senza sensi di colpa!


Cosa succede se mangio un nocciolo di ciliegia?


Le ciliegie sono un tipo di frutta a nocciolo, come le albicocche, le prugne, le pesche, i manghi e le nettarine. Tutte le drupacee hanno un nocciolo al centro, che in realtà racchiude i semi del frutto.


Come tutti gli alimenti, quando si ingerisce un nocciolo di ciliegia, questo passa attraverso l'esofago per arrivare allo stomaco.


A differenza della polpa del frutto, i noccioli di ciliegia sono indigesti e passano attraverso l'organismo interi e intatti.


Quindi, quando raggiungono l'intestino, lo attraversano senza essere scomposti.


Sebbene ingerire un nocciolo intero sia generalmente sicuro, schiacciare o masticare il nocciolo e il seme (e poi ingerirlo) può essere dannoso.


Questo perché il danneggiamento del guscio espone i semi. I semi delle drupacee contengono una sostanza chimica chiamata amigdalina, che il corpo converte in cianuro quando viene consumata.


Il cianuro è un veleno che può privare le cellule dell'ossigeno quando viene ingerito, a seconda della quantità consumata.


Anche se questo può sembrare un motivo di preoccupazione, l'ingestione di un nocciolo di ciliegia non comporta generalmente un avvelenamento perché i semi rimangono all'interno del guscio indigeribile.

 

SARA BORGHI


Sara si occupa di comunicazione e marketing digitale dal 2010.


Nel 2020 ha completato il corso “Mental Fitness & Wellbeing“ tenuto da Phil Dobson, fondatore di Brain Workshops e autore dell'acclamato bestseller internazionale “The Brain Book: How to Think and Work Smarter”.


È una grande appassionata di montagna, sport e crescita personale.



 

"I nostri articoli sono sottoposti a revisione e controllo medico da parte di specialisti certificati per garantire che tutte le affermazioni su condizioni mediche, sintomi, trattamenti e diete siano accurate e riflettano le linee guida attuali e le ultime ricerche scientifiche."

4 visualizzazioni0 commenti