Noci di Macadamia, i semi oleosi alleati del benessere 

Originarie dell’Australia, le noci di Macadamia hanno valori nutrizionali interessanti e possono apportare una serie di benefici all’organismo.

macadamia-noci.jpg
cosa-sono-noci-acadamia.webp

Cosa sono le noci di macadamia

Dal sapore delicato, armonioso e dolce, le noci di macadamia sono una particolare tipologia di frutta secca originaria dell’Australia, ottime da consumare da sole ma perfette anche come ingrediente per la preparazione di ricette dolci e salate.

Già utilizzate dagli Aborigeni, che attribuivano a questi “frutti” nomi diversi (gyndl, jindilli, boombera, kindal-kindal e maroochi), le noci di macadamia sono ricche di proprietà benefiche per il corpo, poiché considerate un’ottima fonte di acidi grassi “buoni” e di fibre, oltre che di sali minerali e di vitamine.

Utili a proteggere il sistema cardiovascolare, a potenziare le difese antiossidanti, a migliorare il funzionamento del metabolismo, a regolarizzare l’intestino e a incrementare il senso di sazietà, le noci di macadamia sono alleate della salute se consumate nelle dosi corrette e per questi motivi rientrano fra i migliori superfood per la tua dieta.

Le noci di macadamia, anche dette noci australiane, noci del Queensland, noci di Baphal, noci di Bush, noci di Bauple e noci delle Hawaii, sono i semi della Macadamia integrifolia, una pianta sempreverde molto longeva e appartenente alla famiglia delle Proteaceae.

Nativa delle coste nord-orientali dell’Australia, questa specie predilige i climi tropicali e sub-tropicali e ben si adatta a terreni vulcanici e molto ricchi di minerali; oltre alla Macadamia integrifolia, alla medesima famiglia appartengono altre otto specie (claudiensi, grandis, jansenii, ternifolia, tetraphylla, whelanii, francii e hildebrandii) ma di queste solo la integrifolia e la tetraphylla producono frutti commestibili.

I frutti di Macadamia, ovvero le noci, sono delle drupe (dal guscio liscio per la integrifolia e dal guscio ruvido per la tetraphylla) raccolte in grappoli pendenti dall’albero, hanno una forma sferica e presentano un mallo esterno di colore verde e un guscio marrone estremamente duro, al cui interno si trovano dei semi sferici e dal diametro di circa 3 centimetri. 

La raccolta dei frutti va da aprile a settembre con metodi sia manuali che meccanici mentre la coltivazione è bio, ovvero principalmente da agricoltura biologica.

Noci di macadamia: proprieta' nutrizionali

 
 

Le noci di macadamia vantano interessanti proprietà nutrizionali, simili a quelle di altre tipologie di frutta secca, in particolare delle nocciole.

Dal punto di vista calorico, le noci di macadamia sono molto energetiche (contengono circa 700 calorie per 100 gr.) e hanno una importante quota di lipidi (75 g per 100 gr.), costituita però per la maggior parte da acidi grassi monoinsaturi (circa il 60-70% ), in particolare acido oleico (Omega 9), acido linoleico (Omega 6) e acido palmitoleico (Omega 7), molto benefici per l’organismo.

La quota di acidi grassi polinsaturi e saturi è invece contenuta mentre sono presenti buone quantità sia di fibre, fondamentali per il corretto funzionamento dell’intestino, che di flavonoidi, delle sostanze antiossidanti importanti per contrastare l’invecchiamento cellulare.

Oltre a ciò, nelle noci di macadamia è possibile trovare un buon quantitativo sia di sali minerali, specialmente di manganese, rame, magnesio, fosforo, ferro, potassio e zinco, sia di vitamine, in particolare la vitamina A, la vitamina E e le vitamine del gruppo B (vitamina B1 o tiamina e vitamina B6 o piridossina).

Naturalmente prive di glutine, le noci di macadamia hanno poi un indice glicemico molto basso, vista la scarsa presenza di carboidrati, e possono quindi essere consumate anche dalle persone affette da diabete.

Va sottolineato che, dato l’elevato apporto calorico, le noci di macadamia vanno assunte nelle giuste dosi e sempre nell’ambito di una dieta bilanciata, dimostrandosi però particolarmente utili sia nell’alimentazione dei bambini che in quella degli sportivi.

Benefici e controindicazioni delle noci di macadamia

 

Date le loro particolari proprietà nutrizionali, le noci di macadamia sono considerate dei veri e propri elisir di lunga vita, capaci di apportare molti effetti benefici all’organismo.

Innanzitutto, nelle noci di macadamia è presente un’ottima quota di acidi grassi monoinsaturi, particolarmente utili per prevenire l’insorgenza di patologie cardiache e per accelerare il metabolismo dei grassi (grazie all’acido palmitoleico), mentre la parte proteica è costituita soprattutto da amminoacidi essenziali, sostanze fondamentali per la salute che il corpo non è in grado di sintetizzare e che è quindi necessario integrare con l’alimentazione.

Oltre a ciò, le noci di macadamia aiutano a contrastare l’azione dei radicali liberi grazie ai flavonoidi, mantengono in salute l’intestino e ne regolarizzano l’attività visto il buon apporto di fibre, favoriscono la digestione, combattono il colesterolo cattivo e proteggono il sistema cardiovascolare, poiché impediscono la formazione di accumuli nelle arterie.

Consumare noci di macadamia aiuta, inoltre, a migliorare il funzionamento del metabolismo (visti i buoni livelli di vitamine del gruppo B), a mantenere in salute i tessuti muscolare e osseo e a rafforzare le funzioni cerebrali, contrastando l’insorgenza di patologie neurodegenerative e di disturbi mentali e potenziando le funzioni cognitive.

Non va, infine, dimenticato che le noci di macadamia incrementano il senso di sazietà, grazie alle fibre e gli oli vegetali, e possono quindi contribuire alla perdita di peso, vista anche l’azione positiva sul metabolismo dei grassi.

Ideali per la dieta dei bambini, delle donne in gravidanza e degli sportivi, le noci di macadamia possono essere consumate anche dalle persone affette da diabete, visto il basso indice glicemico, e dai celiaci, poiché naturalmente prive di glutine.

Le noci di macadamia non presentano delle particolati controindicazioni, tuttavia è bene evitarle se si è allergici alle noci così come è fondamentale consumarle nei giusti quantitativi (circa 30 grammi al giorno) non solo perché contengono molte calorie ma anche perché un consumo eccessivo potrebbe contribuire all’aumento del colesterolo cattivo.

Le noci di macadamia in cucina

 
noce di macadamia

Le noci di macadamia si prestano a diversi usi in cucina visto che possono essere consumate al naturale come snack oppure usate per la preparazione di ricette dolci e salate.

Il loro sapore gradevole e dolce, infatti, le rende adatte a diversi tipi di piatti, sposandosi bene, ad esempio, sia con i secondi di carne che con i primi a base di pasta fresca.

Le noci di macadamia sono usate anche per la preparazione di insalate sfiziose o per cucinare dolci, biscotti e gelati, dato che si abbinano ottimamente con il miele e il cioccolato.

Al naturale le noci di macadamia possono essere mangiate anche tostate; in commercio è possibile reperire noci di macadamia tostate oppure è possibile procedere alla tostatura a casa, facendo cuocere le noci in forno a una temperatura di circa 120° per 15 minuti.

Dalle noci di macadamia si ricava anche un latte vegetale, privo di lattosio e di glutine, e un olio, utilizzabile a freddo in cucina ma impiegato anche per diverse preparazioni cosmetiche.

 

Noci di macadamia FAQ